martedì 15 dicembre 2015

I TAROCCHI ZEN DI OSHO: Arcano VII - LA COSCIENZA

Il velo dell'illusione, o maya, che ti ha impedito di percepire la realtà così com'è, inizia a consumarsi. Il fuoco non è il calore incandescente della passione, ma la fiamma quieta della coscienza. Man mano che essa incenerisce il velo, affiora il volto di un Buddha estremamente delicato e simile a un bimbo. La coscienza che sta crescendo in te in questo momento non è frutto di alcun “fare” consapevole, né devi lottare per far accadere qualcosa. Ora qualsiasi sensazione puoi aver avuto di brancolare nel buio si sta dissolvendo, o si dissolverà in breve. Lasciati acquietare, e ricorda che in profondità dentro di te tu sei solo un testimone, eternamente silente, cosciente e immutabile. Ora si sta aprendo un canale dalla circonferenza di azione e attività verso quel centro testimoniante. Ti aiuterà a diventare distaccato, e una nuova coscienza solleverà il velo dai tuoi occhi.

"La mente non potrà mai essere intelligente solo la non mente è intelligente. Solo la non mente è originale ed è radicale. Solo la non mente è rivoluzionaria, rivoluzione in azione. Questa mente ti dà una sorta di stupore. Appesantito dal peso dei ricordi del passato, gravato dalle proiezioni del futuro, continui a vivere al minimo. Non vivi al massimo. La tua fiamma resta estremamente fioca. Allorché inizi a lasciar cadere i pensieri, la polvere che hai raccolto in passato, la fiamma si anima limpida, chiara, viva e giovane. Tutta la tua vita diventa una fiamma, e una fiamma priva di fumo. Questo è la coscienza."

Tratto da "I TAROCCHI ZEN DI OSHO" - ed. Lo Scarabeo